Maddalena Caravaggi

Il regalo più bello? Un sorriso

La sua vita è fatta di passioni, tra le quali spicca QVC che ha conosciuto prima di tutto come cliente.

Ogni cosa che fa ha il fine di regalare un sorriso a chi le sta accanto e pensa che tutto, se svolto in compagnia, sia più bello.

Come sei arrivata in QVC?
Ho conosciuto QVC come cliente, mi piace tantissimo e ho fatto molti acquisti.

Poi ho visto l’annuncio in cui si cercavano nuovi presenter e ho pensato che avrei avuto la possibilità di fare un lavoro che unisce le mie passioni, inclusa QVC, ai miei studi e alle mie esperienze di lavoro precedenti. Così mi sono buttata, ho fatto i provini e alla fine è andata bene.

Che effetto fa andare in diretta?
Nelle mie esperienze di lavoro precedenti avevo già affrontato la diretta televisiva e radiofonica, oltre al teatro, che credo ne sia la massima espressione. Devo dire però che il live è sempre una grande emozione, prima dell’inizio di uno show ho sempre le farfalle nello stomaco.

La cosa che mi piace e mi emoziona in QVC è che ogni volta hai il privilegio di entrare in casa di tantissime persone per trascorrere un momento di condivisione per fare shopping insieme.

Mi piace molto anche stare accanto ai guest, perché ti danno la possibilità di imparare sempre cose nuove.

Che lavoro facevi prima di entrare in QVC?
Dopo il liceo Classico, mi sono laureata in Marketing e Comunicazione, titolo di studio che mi ha permesso di lavorare in due importanti multinazionali.

Nel frattempo, mi sono avvicinata alla recitazione, strada che poi ho intrapreso definitivamente e ho fatto diventare la mia professione. Ho studiato recitazione a Milano, Los Angeles e Roma, dove ho frequentato un’accademia per 6 anni, e ho seguito vari corsi e stage in diversi ambiti. Questo mi ha permesso di recitare in teatro, partecipare a fiction e film a livello nazionale e di fare la speaker in radio, TV e per documentari.

Il mio desiderio è sempre stato quello di regalare un sorriso agli altri, per questo mi sono avvicinata alla recitazione e nelle pause tra un set e l’altro mi sono dedicata al sociale. In particolare, tra le varie esperienze, ne ho vissute due molto toccanti con bambini e ragazzi in difficoltà ad Haiti e soprattutto nella Repubblica Dominicana, dove la mia vita è cambiata. Lì alla fine sono rimasta per quattro anni e ho trovato l’amore. Ho conosciuto mio marito, un insegnante di lingue e arte di origini colombiane che lavorava in una fondazione dedicata ai bambini e ragazzi. Con lui ho costruito il mio sogno di creare una famiglia, coronandolo con un bellissimo bambino.

La mia famiglia è il mio più grande orgoglio, oltre a mio marito e mio figlio, anche i miei genitori ne sono parte integrante e, nonostante i numerosi impegni, cerco di essere sempre presente per loro.

Perché hai scelto di iniziare questa nuova esperienza come Presenter?
Ho scelto di intraprendere questa nuova esperienza come presenter perché mi permette di unire tutte le mie passioni e le competenze acquisite dalle esperienze di lavoro precedenti: comunicazione, speakeraggio e vendita. Fare la presenter quindi mi permette di esprimermi al massimo e spero si veda. 


Qual è l’aspetto che più ti incuriosisce di questo lavoro?
Proprio la curiosità. Io sono curiosa per natura. È grazie alla curiosità che ho intrapreso diverse esperienze nel passato: dalla scelta del percorso di studi al percorso professionale. Mi sento come una bambina che è sempre alla ricerca di nuove scoperte. In QVC, ad esempio, mi attira la scoperta delle creazioni, che, grazie alla preparazione prima delle dirette e al contatto con i guest, posso approfondire in ogni dettaglio e sorprendermi come quando ero una ragazzina.

Ci racconti la tua giornata tipo?
La mia giornata tipo ruota attorno alle dirette di QVC.

In ogni caso non rinuncio mai a dare il buongiorno a mio figlio e a preparargli la colazione prima che vada a scuola con il papà.

Poi faccio la spesa e mi dedico ai nostri cagnolini, che sono un amore e sono fondamentali nella mia famiglia. La cagnolina in particolare ha bisogno di attenzioni, perché l’abbiamo adottata in età adulta e, nonostante all’inizio fosse un po’ spaventata, ora si fida di noi e si lascia coccolare.


Infine, prendo la macchina, raggiungo QVC e mi dedico agli show.

Ci parli di un tuo interesse particolare?
Ho sempre coltivato molti interessi nella mia vita: i viaggi, il mare, il cinema e la danza, che mi piacciono da sempre, la salute e il benessere, grazie ai medici che fanno parte della mia famiglia, e ho fatto equitazione a livello agonistico, esperienza che mi ha formato molto. La passione che mi ha segnato maggiormente è stata la recitazione, che è poi diventata la mia professione.

Ho iniziato per la curiosità di vivere le vite degli altri e, come ho già detto, per regalare un sorriso a chi mi guardava. Mi ci sono buttata a capofitto e questo mi ha portato a studiare davvero tanto e ad alti livelli e a vivere anche esperienze molto belle e importanti. La recitazione mi piace perché mi permette di immergermi in personalità diverse dalla mia, quando sono Maddalena non riesco a fingere e sono me stessa fino in fondo, ma quando recito entro nel personaggio e ragiono come fossi lui.

In particolare, mi piacciono i ruoli brillanti, per questo da qualche anno ho dato vita ad un duo comico. Con una mia amica facciamo spettacoli di cabaret che ideiamo e scriviamo personalmente.

Questo mi permette di coltivare la mia passione conciliandola con gli impegni di famiglia e posso continuare a provare l’adrenalina del pubblico. 

Che rapporto hai con i social network?
Spero sempre che nessuno si accanisca contro di me. Scherzi a parte, l’aspetto che mi piace di più dei social è che mi permettono di mantenere il contatto con le clienti, per questo condivido una parte della mia vita, stando attenta a non risultare finta e mantenendo la mia privacy.

Descriviti con tre aggettivi.
Curiosa, entusiasta, riflessiva.

Un messaggio per le nostre clienti.
Facciamo shopping insieme, perché in compagnia è tutto più bello.