Le origini di Philips risalgono al 1891, quando Gerard Philips e suo padre Frederik Philips fondarono ad Eindhoven, nei Paesi Bassi, Philips & Co. Alcuni anni dopo, nel 1895, Anton Philips, che di Gerard era il fratello, consolidò la giovane azienda. Anton dimostrò di avere la stoffa per il commercio e nel giro di pochi anni Philips seppe ritagliarsi una nicchia fra i più grandi produttori di lampadine al mondo. Ispirato dalla Rivoluzione Industriale che imperversò in Europa, il primo laboratorio di ricerca Philips fu fondato nel 1914 e l'azienda iniziò a introdurre le prime innovazioni nel campo della tecnologia radio e dei raggi X.

Lo spirito innovativo dell’epoca è e rimarrà sempre alla base dell’azienda, i cui prodotti saranno destinati a cambiare e arricchire la vita di molte persone, a partire dalle prime lampade a filamento di carbonio realizzate tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Per questo, decennio dopo decennio, le invenzioni si susseguono e il marchio decide di proteggerle registrando diversi brevetti.

Dal secondo decennio del Novecento, Philips inizia a diversificare il proprio settore di riferimento, cominciando ad operare in ambito Healthcare e nella ricezione radio.
È proprio nel 1925, infatti, che viene coinvolta nei primi esperimenti per la realizzazione del televisore e pochi anni più tardi inizia la produzione delle radio, con un grandissimo successo di vendita.

Alla fine degli Anni Trenta, lo spirito pioniere di Philips dà vita ad un nuovo, grandissimo successo: il rasoio elettrico, che viene migliorato negli anni fino ad offrire un prodotto amatissimo dai consumatori di tutto il mondo.

L’esperienza nel mondo delle immagini e della trasmissione porta Philips a realizzare i primi sistemi integrati di registrazione su videocassetta per arrivare infine alla rivoluzionaria invenzione del compact disc, presentato al mercato nel 1983.

Nel frattempo, prosegue la ricerca nel campo dell’illuminazione, con l’introduzione delle nuove lampade a risparmio energetico.

Gli anni Novanta vedono uno sviluppo in molti settori, sempre più precisi e mirati. È il 1997 quando Philips lavora con Sony per dar vita ad un altro grandissimo prodotto che segnerà una pietra miliare nell’intrattenimento domestico: il DVD.

Il XXI secolo è per l’azienda momento di definire con maggiore chiarezza i propri settori di sviluppo, che decide di suddividere in Healthcare, Lighting e Consumer Lifestyle, per mirare sempre più la ricerca verso la risposta ai bisogni reali delle persone, vero e proprio fulcro del marchio.