Una tenera storia


William e Charlotte (Charlie), i fondatori e designer di Charlie Bears, si sono incontrati nel 2000, quando lei gestiva un negozio di orsacchiotti nel nord dell’Inghilterra. Quando William entrò per la prima volta in uno dei suoi negozi, era alla ricerca di un orsetto da regalare alla madre ammalata, che li collezionava. Nel momento stesso in cui mise piede nel negozio, William notò la graziosa proprietaria e per una settimana continuò a comprare orsacchiotti per la mamma fino a che non trovò il coraggio di chiederle di uscire. E questo fu l’inizio della loro storia d’amore.

Charlie collezionava orsacchiotti da tantissimi anni, sin da quando era bambina, fino ad arrivare a gestire un proprio negozio in cui ne vendeva davvero di ogni tipo, dai più semplici ed economici ai più rari e costosi. Si accorse così che molti clienti entravano per guardare gli orsetti più costosi ma spesso rinunciavano perché erano oltre il prezzo che potevano pagare. Fu allora che William e Charlotte insieme decisero di creare un marchio di orsacchiotti da collezione ad un prezzo accessibile, per incoraggiare le future generazioni di collezionisti.

Nel 2006 il progetto sognato si avverò e crearono i loro primi dodici orsetti: fu un successo istantaneo.
Ora Charlie Bears è venduto in tantissimi Paesi e realizza circa 400.000 orsacchiotti all’anno, con prezzi alla portata di tutti i collezionisti.
Ogni anno prendono vita circa 150 nuovi personaggi, molti dei quali verranno ritirati entro lo stesso anno e saranno quindi destinati a diventare oggetti da collezione.