Come scegliere le scarpe da running e quando cambiarle


La corsa è un’attività molto efficace per mantenersi in forma: a qualunque livello la si pratichi, la scelta dell’attrezzatura è molto importante, non solo per migliorare le performance ma anche per assicurarsi il giusto comfort durante l’esercizio.

Una delle domande che ci poniamo prima di iniziare è proprio come scegliere le scarpe da running. Indossare la calzatura più adatta, infatti, permette di ridurre le sollecitazioni sul piede e, in generale, sulle articolazioni. È quindi una priorità tanto per i professionisti quanto per i runner amatoriali. In base al proprio stile di corsa e al programma di allenamento, le caratteristiche tecniche della scarpa cambiano di molto: ecco qualche consiglio per fare un buon acquisto e scegliere le scarpe da running perfette per te.

Scarpe da corsa: come trovare quelle giuste

Le sneaker donna progettate per la corsa si differenziano innanzitutto per il peso: ci sono infatti scarpe molto leggere e altre più ammortizzate. Se sei alle prime armi e sei in dubbio su quale modello acquistare, il consiglio è di orientarti su una scarpa con una buona ammortizzazione: pur essendo molto flessibili ed elastiche, infatti, le scarpe superleggere sono più indicate per i runner ben allenati.

Presta attenzione, inoltre, all’architettura della suola: le scarpe molto rinforzate, infatti, sono adatte soprattutto agli sterrati – il cosiddetto trail running –, con terreno discontinuo e frequenti salite e discese.

Come scegliere la misura delle scarpe da ginnastica

Il peso del runner, la frequenza degli allenamenti e il tipo di terreno – strada, sterrato, pista o terreno misto – condizionano inevitabilmente l’usura della sneaker. Non meno importanti sono la taglia e il design della scarpa: quest’ultimo, infatti, non ha solo una valenza estetica ma anche funzionale: assecondare la conformazione del piede aiuta a evitare formicolii e vesciche.

Quanto alla taglia, tieni presente che quella delle scarpe da running non necessariamente corrisponde alla misura delle scarpe per tutti i giorni e che ogni brand ha la propria tabella taglie. Per scegliere il numero con precisione, quindi, misura la lunghezza del piede e, centimetri alla mano, consulta l’apposita tabella. Nel dubbio, meglio rinunciare a una taglia piccola: le scarpe troppo strette, infatti, possono compromettere il piacere della corsa.   

Come prendersi cura delle sneaker

Una volta trovata la scarpa da corsa giusta, è importante prendercene cura nel modo corretto. Oltre a seguire i nostri consigli su come lavare le scarpe a mano e in lavatrice, puoi adottare degli accorgimenti specifici per le sneaker da uomo e da donna.

Se vuoi eseguire il lavaggio a mano, ad esempio, puoi utilizzare del detersivo in polvere non aggressivo e passare delicatamente le sneaker con uno spazzolino, dopo aver rimosso la soletta interna e i lacci. Per facilitare l’asciugatura e mantenere in forma la tomaia puoi utilizzare la classica carta di giornale: in alternativa puoi ricorrere alla centrifuga, facendo però attenzione a mantenere i giri al minimo.

Quando cambiare le scarpe da running

Scegliere le scarpe da running ideali, come abbiamo visto, non è banale: non a caso, una volta trovate quelle giuste, la tendenza è di affezionarsi e volerle usare per sempre, specie se molto confortevoli come le scarpe in Memory Foam. Tuttavia, è importante domandarci quando cambiare le scarpe da running. Chilometro dopo chilometro, infatti, la suola si usura e sostituire la calzatura è necessario per ammortizzare l’appoggio e assicurare il benessere del piede.

Molti runner, a questo proposito, si basano sui chilometri percorsi – monitorati con l’aiuto di GPS e smartwatch – per capire quando è il momento giusto per sostituirle. Se vuoi ricorrere a un metodo più semplice, puoi controllare se la suola in gomma è in buono stato o se, al contrario, presenta delle parti consumate. Non trascurare la tomaia: se, appoggiando la scarpa su un piano, noti un cedimento significa che è arrivato il momento di acquistarne un paio nuovo.

Quale look sporty abbinare alle scarpe da running

Ora che hai le idee chiare su come scegliere le scarpe da running, è ora di pensare al tuo look. Per essere impeccabile anche durante l’allenamento, sì ai colori e alle fantasie, ma senza rinunciare al comfort.  Per la scelta di leggings, pantaloncini e top da corsa, punta sui tessuti tecnici e traspiranti. In alternativa ai capi attillati, puoi optare anche per pantaloni e t-shirt dalla vestibilità più morbida. Se il meteo è incerto, non dimenticare un giubbino leggero per ripararti da pioggia e vento.

E infine, un dettaglio fondamentale: l’intimo. Oltre a essere traspirante e a offrirti libertà di movimento, deve garantire una buona aderenza per non intralciarti durante l’allenamento. Punta quindi sui prodotti appositamente studiati per l’attività sportiva, come i reggiseni sporty Sloggi. Ora che il tuo look sporty è pronto, non dimenticare gli auricolari per goderti la tua musica preferita e lo smartwatch da corsa per tenere sotto controllo le tue performance.