Come pulire i gioielli in argento: bracciali, collane ed orecchini


I gioielli in argento sono accessori senza tempo per chi sa dedicare loro le giuste attenzioni. L’aspetto nobile ci incanta e seduce e il segreto di questo fascino è proprio la loro luce. Giorno dopo giorno, però, la loro superficie può appannarsi e ricoprirsi di uno strato scuro. Prenderci cura di anelli, bracciali, collane e orecchini in argento è fondamentale per mantenerli lucidi e splendenti e preservare la loro bellezza.

Come pulire i gioielli in argento senza rovinarli? Ecco i rimedi casalinghi e gli accorgimenti utili per conservare anche i monili più delicati, compresi quelli decorati con perle, cristalli e pietre naturali.

Come pulire gli anelli in argento ossidati o anneriti

Hai l’impressione che il tuo anello preferito abbia perso la luminosità che ti aveva colpito al momento dell’acquisto? Non temere: con qualche semplice accortezza potrai lucidarlo e aiutarlo a ritrovare la luce di un tempo.

Il metodo più semplice per pulire un gioiello annerito è utilizzare l’acqua calda in combinazione con il sale o, a scelta, il bicarbonato. È semplice: versa l’acqua in una ciotola, facendo attenzione che non sia bollente. Metti a bagno l’anello e fai sciogliere il sale o il bicarbonato. Infine sciacqua il gioiello sotto l’acqua corrente per rimuovere ogni residuo e asciuga con un panno morbido in microfibra o in un altro tessuto.

L’idea in più: dopo aver messo il sale nell’acqua puoi inserire nella ciotola anche della pellicola da cucina in alluminio, per favorire la reazione e lucidare la superficie metallica alla perfezione.

Come pulire i bracciali in argento per renderli splendenti

Anche i bracciali sono particolarmente soggetti all’ossidazione, soprattutto se utilizzati quotidianamente.  Se li indossi molto spesso, la loro superficie dopo qualche tempo potrebbe risultare annerita e opacizzata. Come pulire i bracciali in argento per farli tornare splendenti e luminosi, in pratica come nuovi?

Anche in questo caso puoi ricorrere a qualche semplice rimedio fai da te. Ad esempio, prova a rimuovere la parte ossidata con un po’ di limone e bicarbonato, sfregando con un panno leggero. Lo sapevi che anche l’acqua di cottura delle patate può risultare utile per la pulizia dei gioielli in argento? Ti basterà aspettare che l’acqua si raffreddi e immergere il gioiello fino a quando le macchie o lo strato scuro vengono rimossi: per accelerare il tutto puoi aggiungere qualche cucchiaino di aceto.

Come pulire le collane in argento con perle

A volte, per preservare la bellezza dei nostri gioielli è necessario avere qualche accortezza in più. Pensiamo in particolare alle collane e agli altri gioielli con perle naturali o coltivate: ciascuna di esse è unica e preziosa e, in quanto tale, va trattata con la dovuta cura.

Hai ritrovato nel portagioie il tuo filo di perle o quell’elegante collana multifilo che avevi indossato in un’occasione speciale, e vuoi scoprire come pulire i gioielli in argento con perle per non rovinarli? Per una collana delicata serve una tecnica altrettanto gentile. Esiste un metodo molto semplice e a basso costo: tutto quello che devi fare è procurarti dell’acqua saponata. Ti basterà immergere il gioiello, lasciarlo a bagno per qualche minuto e sfregare delicatamente con uno spazzolino. E, per la lucidatura finale, utilizzare un panno morbido. A questo punto la tua collana sarà tornata come nuova, ma ricorda: il detergente da usare deve essere rigorosamente a pH neutro, ad esempio un sapone per bambini privo di sostanze aggressive.

Come pulire gli orecchini in argento con pietre preziose

Il tuo gioiello cattura gli sguardi con gemme e pietre preziose dai riflessi cangianti? Anche in questo caso è importante sapere come pulire gli orecchini in argento e gli altri monili. Trovare il metodo giusto ci aiuta infatti a salvaguardare le pietre e, nel caso di preziosi come i gioielli Diamonique, le splendide pietre simulanti del diamante

Come pulire i gioielli in argento più delicati? Scegliere un detergente non aggressivo è fondamentale per trattare tutti i gioielli con pietre naturali, incluse le collane e gli anelli con spinello nero Midnight, impreziositi da gemme misteriose del colore della notte.

Un ultimo consiglio: se devi pulire una pietra con una superficie molto porosa, come l’opale e il lapislazzuli, è meglio evitare l’uso di detergenti casalinghi e rivolgerti a un gioielliere.