Come creare la base trucco perfetta e scegliere il fondotinta


Anche un make up semplice può essere d’effetto: dal fondotinta al mascara, vediamo quali prodotti acquistare e come realizzare la base trucco perfetta, puntando anche su una crema idratante (o antiage) di qualità.

Imparare a truccarsi: l’importanza di scegliere i prodotti giusti

Il make up naturale è un vero passe-partout che ci accompagna dall’alba al tramonto, adattandosi abilmente a ogni situazione: dall’ufficio all’aperitivo, risultando accattivante anche per la sera. A patto, però, che il trucco abbia una buona tenuta e si adatti perfettamente al nostro tipo di viso.

Il segreto è creare una buona base, scegliendo una crema idratante affidabile ad azione mirata. Questo passaggio non dovrebbe mancare mai nella nostra routine di bellezza: l’obiettivo è innanzitutto quello di proteggere la pelle dal contatto coi pigmenti, oltre a conferire al viso un aspetto più uniforme, morbido e luminoso. Più in generale, i prodotti per il trucco andrebbero scelti con cura, dando la preferenza a formulazioni anallergiche e di qualità.

Come realizzare un trucco perfetto, dalla base viso al mascara

Imparare a truccarsi bene significa anche seguire gli accorgimenti giusti per preparare la pelle al make up, a cominciare dall’idratazione, fondamentale per migliorare l’elasticità e l’ossigenazione della pelle. Come fare un trucco perfetto? Per creare la base usa un primer, da applicare prima del fondotinta per uniformare l’incarnato, ad esempio per ridurre l’aspetto dei pori dilatati. In questo modo sarà più facile procedere con i passaggi successivi: con una pelle luminosa, infatti, basterà un accenno di matita o un tocco di mascara per accendere lo sguardo.

Se vuoi impreziosire il make up con l’ombretto, non perdere il nostro articolo ricco di consigli su come truccare gli occhi marroni, verdi e blu.

Scegliere la crema più adatta per la base trucco perfetta

Evita di appesantire il viso con una quantità eccessiva di trucco: grazie alla crema viso perfetta – e a un uso tattico dell’illuminante – difficilmente ne sentirai l’esigenza. Quanto alla scelta della crema, quest’ultima non deve essere casuale ma mirata in base al tipo di pelle e all’età: per quanto riguarda la scelta della crema viso per i 40 anni, ad esempio, è utile usare un prodotto che, oltre alla funzione idratante, svolga un’azione antiossidante e magari con proprietà antiage, un aiuto per i segni del tempo.

Utilizzare le creme viso giuste offre un vantaggio prezioso, ossia migliorare l’aspetto e la texture della pelle, e anche la durata del make up. Come abbiamo visto, per amplificare l’effetto puoi abbinare alla crema che utilizzi tutti i giorni un primer, specie se hai l’esigenza di un trucco ad alta tenuta. Se, ad esempio, hai la pelle grassa, il consiglio è di puntare su una crema leggera e su un primer ad azione opacizzante.

Fondotinta: quale scegliere per fare un trucco perfetto?

Prima di procedere con il make up è utile aspettare qualche minuto, per lasciare il tempo alla base trucco di asciugarsi completamente. E ora passiamo al fondotinta: quale scegliere per valorizzare il viso? La sua nuance è il più possibile simile al colore della pelle: il fondotinta ideale, infatti, dovrebbe uniformarsi perfettamente al tuo incarnato.

Oltre a scegliere il prodotto adatto per gli incarnati chiari, medi e scuri – ovvero, per il tono della tua pelle – presta attenzione anche al sottotono, cercando di capire se tende al caldo o al freddo. Nel secondo caso, ad esempio, dovrai optare tendenzialmente per le tonalità rosate. Se hai scelto quello giusto, non si noterà alcun contrasto tra il colore del viso e del collo. In base alle esigenze, inoltre, puoi applicare un fondotinta molto coprente, leggero o ad alta tenuta.

Come definire il make up con blush e illuminante

La base trucco perfetta è la premessa necessaria per un trucco impeccabile: affidabile sotto il profilo della durata e, per quanto semplice, chic. Se vuoi aggiungere un tocco in più puoi non dimenticare un tocco di blush e illuminante, avendo cura di non eccedere con le quantità per mantenere l’effetto naturale.

L’effetto del blush è, essenzialmente, quello di scaldare il viso e di donare vitalità all’incarnato, senza trascurare la tridimensionalità, ovvero la possibilità di scolpire le gote e gli zigomi. Anche in questo caso, scegli la nuance più adatta per il tuo viso. Tono e sottotono influenzano anche la tonalità dell’illuminante, che va dalle tinte rosate, al beige fino al bronzo e all’oro. Per quanto riguarda la texture, preferisci un prodotto dalla consistenza fluida.